Calende Arie Effemeridi 5 Maggio

5 maggio 1869 –

Hans Pfitznen nasce a Mosca da famiglia di musicisti tedeschi.

Per dirla con Wilhem Furtwängler, “ ..questo grande e misconosciuto musicista appartiene a quella razza di creatori che incarnano in maniera più nobile lo spirito europeo.”

Avversario assoluto delle tendenze moderniste ed erede di Richard Wagner e dei romantici von Weber, Schumann, Brahmans.

Lungo tutta la sua vita riconferma i giudizi su coloro che accusa “ di praticare un’arte non conforme alle tradizioni tedesche e di promuovere un’estetica viziosa, sovversiva, bastarda.”

Thomas Mann, nel suo  “Considerazioni di un impolitico” dedica diverse pagine all’opera “Palestrina” scritta da Hans Pfitznen, che definisce  “feroce e ardita” .

Lo scultore Arno Breker dichiara per Hans Pfitznen la sua ammirazione fin dalla sua giovinezza, mentre lo scrittore e musicologo Lucien Rebatet lo pone tra gli astri della musica d’oltrereno degli anni ‘30. In questo periodo le sue opere si collocano tra quelle di Richard Strauss e Carl Orff nelle sale da concerto tedesche.

Spirito libero non tollera altra autorità se non quella di sè stesso. Accetta di ricoprire la carica di Reichscultursenator senza che sia richiesta la sua adesione al NDSAP.

Sensibile discepolo del filosofo Schopenauer ora riposa nel cimitero centrale di Vienna non lontano dalle spoglie di Ludwig van Beethoven.

Commenta con Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field